lunedì 16 aprile 2018

Allergie respiratorie primaverili: ecco come curarle con i rimedi omeopatici!

Starnuti a raffica, naso che cola, occhi irritati. Almeno un italiano su tre associa l’arrivo della primavera al tormento delle allergie respiratorie. La cosa più importante è arrivare presto a una diagnosi precisa. Così si imposta con lo specialista una terapia personalizzata che può prevedere, accanto ai farmaci classici i medicinali omeopatici. Abbinando cure dolci e tradizionali i sintomi si riducono, gli attacchi si distanziano e, se si usano cortisonici o antistaminici solo al bisogno, i loro effetti negativi sono più contenuti.

Come primo intervento, al  posto dell’antistaminico locale procurati in farmacia un rimedio a base di mix di pollini estremamente diluiti secondo il metodo omeopatico. Privi di tossicità, aiutano il sistema immunitario a tenere sotto controllo i sintomi e a mitigare la reazione allergica. Si può ricorrere a Pollensì (5 granuli 2 volte a settimana) oppure a Allergy Plex n. 29 (20 gocce due volte al dì) o, ancora, a Pollen Histamine 200 Plus (1 capsula 1 volta alla settimana aumentando fino a 3-5 in fase acuta).

Preoccupati di iniziare un iter diagnostico corretto, con la visita dallo specialista, gli esami strumentali (come la spirometria) e i test allergologici Prick e Rast, che identificano gli agenti responsabili. Altrimenti rischi un’evoluzione negativa: riniti allergiche trascurate, o scambiate per sinusiti e otiti, infatti, possono condurre all’asma, mentre l’allergia respiratoria a un solo polline potrebbe trasformarsi in poliallergia. Si diventa ipersensibili a pollini di piante diverse, oltre magari agli acari o al pelo di animali. Sono tutte situazioni in cui le cure si fanno più complesse.

L’omeopatia dà buoni risultati, per esempio, se sei allergica alla parietaria il medico ti prescriverà 5 granuli di Parietaria 30CH, 1 volta alla settimana, a partire da adesso e per il primo mese. Poi dovrai aumentare a 3 dosi settimanali nel secondo e a più volte al giorno nel periodo di fioritura.

Se gli starnuti sono frequenti l’omeopata prescriverà,oltre ai rimedi  personalizzati, anche Nux Vomica 9 CH e Histaminum 9 CH. In caso di rinorrea non irritante Sabadilla 9 CH, quando invece il muco che cola brucia Allium cepa 9 CH. Per la congiuntivite usa colliri a base di eufrasia e granuli (5 ogni due ore) di Euphrasia officinalis 9 CH. Diradando la frequenza a mano a mano che i sintomi migliorano.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...