venerdì 13 gennaio 2017

Fitte intercostali: Ecco quattro semplici esercizi per stare meglio!

Un movimento brusco, sbagliato o eseguito a freddo, troppe ore sul divano o alla scrivania, in una postura scorretta, un peso eccessivo sollevato senza pensarci troppo. Sono le cause più comuni del dolore intercostale, quella fitta localizzata al torace che spesso arriva inaspettata. Per correre ai ripari, esegui tutti i giorni questo programma di quattro semplici esercizi!


PIEGATI DI LATO
In piedi, gambe divaricate alla larghezza delle spalle. Piega le braccia dietro la testa, appoggiando una mano sul gomito opposto e lasciando libera l’altra. Ora fletti il busto lateralmente, mantenendo lo sguardo fisso davanti a te, fino alla massima estensione. Conta fino a 10 e torna lentamente nella posizione di partenza. Ripeti 2-3 volte per lato.
Il trucco in più: se premi con la mano sul gomito piegato, rinforzi anche il tricipite (un muscolo del braccio) e il dorsale (un muscolo della spalla).

RUOTA IL BUSTO
In piedi, con le braccia tese verso l’alto, le gambe divaricate e ben piantate in terra, lo sguardo fisso davanti a te. Lentamente, ruota il busto da un lato, senza spostare le punte dei piedi, le ginocchia e i fianchi. Arrivato al limite, spingi con le mani verso l’alto come se volessi toccare il soffitto, tenendo ferma la testa. Resta in tensione per 10-20 secondi, poi rilascia e ripeti. Esegui 2-3 volte per lato.
Il trucco in più: se spingi verso l’alto alzandoti sulle punte dei piedi, fai uno stretching benefico anche per le gambe.

INARCA LA SCHIENA
Sdraiati a terra o su un lettino, con il viso appoggiato sui palmi delle mani rivolti all’insù. Solleva gradualmente il busto facendo forza sulle braccia, mantenendo la testa e lo sguardo dritti davanti a te. Quando arrivi al punto di massima estensione, rimani fermo per 10 secondi e poi torna giù, lentamente. Ripeti per 2-3 volte, inspirando prima di salire ed espirando durante la discesa.
Il trucco in più: se trovi l’esercizio difficile, tieni i palmi delle mani rivolti verso il basso. In questo modo farai meno fatica a sollevarti con le braccia.

DISTENDI E AFFERRA
In piedi, gambe leggermente divaricate, schiena dritta, tieni le braccia distese, parallele, sopra alla testa. Ora spingile verso l’alto, in maniera alternata, proprio come se dovessi afferrare qualcosa. Ripeti 5 volte per lato.
Il trucco in più: se dopo ogni spinta verso l’alto pieghi il gomito fino a toccare la schiena con la mano, fai lavorare anche il tricipite.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...