lunedì 4 agosto 2014

Il Picnogenolo: per prevenire i danni causati dal sole alla nostra pelle!

I raggi solari, per quanto benefici e vitali, sono però capaci di danneggiare la cute sia per effetto della luce, il cosiddetto fotoinvecchiamento o photoaging, sia per effetto del calore. I raggi Uv (gli ultravioletti Uva, Uvb e in minima parte gli Uvc schermati dall’ozono) sono in grado di causare problemi già con un’esposizione di dieci minuti.

Ci viene in aiuto il picnogenolo, un antiossidante naturale che viene ottenuto dalla corteccia di un particolare pino, il Pinus pinaster, che cresce nella zona mediterranea ma che può arrivare a svilupparsi per la sua resistenza sino nelle zone della Bretagna.

Agisce sull’epidermide, proteggendo il collagene e le fibre di elastina, facile bersaglio dei radicali liberi, e prevenendo l’invecchiamento accelerato della pelle a causa di esposizione alla luce solare. La sua azione inoltre contrasta le macchie cutanee ed è efficace anche a livello circolatorio, proteggendo capillari e piccoli vasi, anch’essi minacciati da sole ed eccessi di calore.

È dunque l’integratore giusto per preparare la pelle alla tintarella, non solo al mare, ma anche in montagna, dove i raggi sono ancora più intensi. Puoi iniziare a prenderlo in anticipo, una capsula al giorno nei 15 giorni che precedono il periodo di esposizione al sole.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...