venerdì 18 luglio 2014

Le bacche di Maqui: un antiossidante eccezionale!

Le bacche di maqui provengono dalle terre di Patagonia. Vediamo che queste bacche garantiscono un’eccezionale azione di contrasto nei confronti dei radicali liberi, forti del loro straordinario potere antiossidante. L’arbusto che le produce, l'Aristotelia chilensis,  è in grado di raggiungere i 5 metri di altezza e sebbene sia un sempreverde riesce a produrre una decina di chili di frutti, cosa che li rende particolarmente rari e preziosi.

A fare la differenza nel maqui è la presenza di un particolare tipo di antiossidante, la delfinidina, considerata tra i più potenti al mondo, presente, ma in misura notevolmente inferiore, anche in altri vegetali. La delfinidina sarebbe in grado di riattivare le capacità di adattamento della cellula, quelle che si vanno perdendo con l’invecchiamento e con l’emergere di patologie di tipo degenerativo. Inoltre viene favorita la produzione di mitocondri, il motore che dà energia alla cellula e la tiene viva e giovane. Tra le proprietà riconosciute a questo particolare antiossidante vi è anche la capacità di contrastare i danni ossidativi al Dna.

I benefici del maqui sono quelli di un antiage che agisce a livello cellulare contrastando quel processo infiammatorio che è la vera conseguenza dell’invecchiamento delle cellule. Anche il sistema cardiocircolatorio si avvale delle virtù concentrate in queste bacche, dal momento che aiuta a regolarizzare i livelli di colesterolo e glicemia. Benefici anche per la vista: viene infatti ridotto il danno che i radicali producono alle cellule sensibili alle radiazioni luminose e che è alla base di alcuni disturbi come la degenerazione maculare legata all’invecchiamento. Alcune ricerche collegano il consumo di maqui con una riduzione del peso corporeo derivante dall’azione di stimolo metabolico. Queste bacche possiedono anche un leggero potere astringente, utile nei casi di dissenteria.

In commercio, il maqui è difficile, anzi praticamente impossibile, gustarlo fresco, però è disponibile in altri formati:
- Come integratore, solo oppure associato ad altri antiossidanti;
- Come succo puro ottenuto dalla spremitura a freddo del frutto da assumere nella dose generalmente consigliata di 15/45 ml durante la giornata, anche diluito in acqua;
- Come polvere liofilizzata da mescolare a yogurt, ricotta, cereali o succo di frutta.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...