giovedì 24 luglio 2014

La Rhodiola Rosea: contro lo stress della vita moderna!

Un aiuto completo nel combattere i radicali liberi che possono essere determinati da una “vita moderna” viene dalla Rhodiola Rosea, una pianta originaria di Russia e Asia, conosciuta anche come radice d’oro.

Uno degli indicatori di un eccesso di radicali liberi è dato dalla stanchezza continua e dall’incapacità di recuperare le energie con il normale riposo. La rodiola è un ottimo rimedio poiché stimola la capacità dell’organismo ad adattarsi alle situazioni difficili, quelle che richiedono un maggior dispendio di energia e quindi un maggiore stress ossidativo. Si tratta di una radice che ha potere tonico e adattogeno ed è efficace contro stressor di vario tipo, attivi sul piano fisico e mentale. Le sue virtù antiossidanti agiscono in sinergia con altre sue proprietà, utili per tenere sotto controllo gli effetti “invecchianti” della vita moderna, come il calo delle difese immunitarie, le variazioni dell’umore e la fame nervosa. È una delle piante antiage adatte a chi è nel pieno della propria vita lavorativa, capaci di ripulire l’organismo dalle tossine dello stress e dall’affaticamento. La sua azione protettiva si esplica anche nei confronti del cuore, tra i più a rischio in caso di stress.

Ciò che rende la rodiola un potente antiossidante è la presenza di composti polifenolici come tannini, acidi fenolici, catechine e proantocianidine. La rodiola inoltre aumenta l’attività dell’enzima superossido dismutasi, che diminuisce la quantità di radicali liberi in circolazione. Pur senza conoscere nel dettaglio i suoi principi attivi, le popolazioni siberiane erano solite impiegare questa radice sotto forma di tè per aumentare la resistenza alle avverse condizioni ambientali nelle quali vivevano, diventando così noti per la sorprendente longevità. 

Si può assumere come estratto secco, in compresse da 200-300 mg; la posologia è di una per un paio di volte al giorno. In alternativa la radice è disponibile in erboristeria per essere utilizzata come decotto: versa in un recipiente 200 ml circa di acqua e un cucchiaio di radice di Rhodiola rosea. Porta a ebollizione per 5 minuti e lascia poi in infusione per altri 10 minuti; filtra e bevi.

È ormai noto che l'azione combinata degli antiossidanti supera quella dei rimedi presi singolarmente. Allora, anziché assumere le compresse di rodiola con della semplice acqua puoi utilizzare del succo di ciliegia. Questo frutto rosso è in grado di rallentare l’invecchiamento cellulare e regolare il ritmo sonno-veglia, spesso disturbato se si conduce una vita senza orari. In più le ciliegie contengono antociani, responsabili del loro colore, che hanno un’azione simile a quella dell’aspirina e agiscono come antidolorifici naturali. Associato alle compresse di rodiola il succo di ciliegia ti darà energia e nuovo vigore per tutto il giorno, sostenendo l’attività di reni e circolazione.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...