martedì 15 luglio 2014

La Nutraceutica: il cibo come medicina!

La nutraceutica è una nuova disciplina, il cui sviluppo a livello mondiale è legato proprio alla comprensione del ruolo che alcune sostanze presenti in natura possono avere nella cura e nella prevenzione delle malattie. Il nome viene dalla fusione di due termini, nutrizione e farmaceutica, poiché vengono studiati gli estratti di piante, minerali e microrganismi per i loro effetti sull’organismo e quindi per il loro possibile impiego come nutrienti isolati, supplementi o diete specifiche.

Il cibo, diventa quindi farmaco. Gli alimenti vengono studiati per i principi attivi che contengono e per le loro capacità di aiutare il trattamento di malattie croniche o ancora per la prevenzione. Gli antiossidanti sono una parte importante della ricerca nutraceutica.

Gli studi sono finalizzati anche alla creazione di “super cibi” che, pur non essendo frutto di modificazioni genetiche, sono però il risultato di esperimenti di laboratorio che portano alla selezione di alimenti che hanno caratteristiche vantaggiose e proprietà potenziate rispetto a ciò che si può trovare in natura.

Gli antiossidanti sono molti, e molti di loro lavorano in sinergia. Ad esempio la vitamina C svolge un’azione di rigenerazione della vitamina E e ne garantisce una maggior presenza ed efficacia. Alcuni antiossidanti necessitano di oligoelementi e così via.

Per questo la moderna ricerca, soprattutto nel campo degli integratori, sta mettendo a punto dei cocktail che provvedono a fornire non un unico antiossidante ma due o più in combinazione tra loro, in modo da ottenere risultati ancora maggiori nella lotta ai radicali liberi, magari completati con altri principi attivi, arrivando in questo modo a essere “su misura” per specifiche esigenze.

Sul fronte dell’alimentazione lo stesso potrebbe essere fatto garantendosi una dieta varia che consenta di non aver alcun tipo di carenza, sia in termini di micro che di macronutrienti.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...