mercoledì 4 giugno 2014

Unghie che si rompono, sfaldano o si spezzano: Cause e rimedi!

Le unghie diventano fragili per carenze di A, B e B12, zinco, proteine e ferro, per disfunzioni a livello tiroideo o ormonale, che possono compromettere la normale produzione di cheratina e per allergie alimentari.

Comportamenti che le indeboliscono
L’onicofagia è sicuramente tra i primi comportamenti non adeguati, manicure e pedicure fatte da persone inesperte e smalti e trattamenti (tipo colata di gel!), che soffocano l’unghia, seguono a ruota.

Rimedi
Il primo rimedio è, senza dubbio, il cibo: alimenti ricchi di biotina, che è la vitamina H, quali latte e legumi freschi, e di zinco, come le germe di grano, il pesce e il formaggio, favoriscono la crescita della cheratina.

Dall’omeopatia, poi, possiamo utilizzare Graphites 5CH quando si sbriciolano, Silicea 5CH quando si spezzano facilmente e sono di diversa lunghezza, Thuja 5CH quando si sfaldano come se fossero a strati e Antimonium crudum 5CH quando sono molli.

Il lievito di birra è, inoltre, un ottimo rimedio, così come i tantissimi integratori, che contengono sostanze per il benessere dell’unghia.

Quando, invece, il problema è l’onicofagia, cioè la mania di mangiarsi le unghie, si possono usare questi rimedi omeopatici: Cuprum metallicum 9CH e Baryta carbonica 7CH, 5 granuli ogni dieci giorni in alternanza.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...