lunedì 16 giugno 2014

Proprietà e benefici delle piante aromatiche da balcone!

La pianta di rosmarino, ad esempio, può essere piantata in zone anche fredde, ma esposte al sole, è utilizzato in cucina per insaporire i piatti, ma è utile anche per farne degli infusi dalle proprietà stimolanti, digestive dei grassi e depurative e trova impiego nell'uso esterno come purificante della pelle acneica e rinforzante dei capelli.

La salvia è la pianta da balcone per eccellenza con le sue caratteristiche foglie grigio-verdastre e fiori lilla. Dobbiamo ricordarci di potarla regolarmente ogni inverno, per garantire un vaso sempre più rigoglioso durante la stagione calda. È una pianta officinale perenne, di cui si usano sia foglie che fiori per preparare tantissimi rimedi erboristici: protegge dai bruciori di stomaco e toglie le infezioni intestinali in virtù delle sue mucillagini. Utile in caso di eccessiva sudorazione anche per uso esterno, è però sconsigliata durante l'allattamento, perché blocca la secrezione del latte.

Il timo può essere piantato sia partendo dal seme che dalla pianticella, ama il sole e va innaffiato regolarmente, perché le sue radici sono abbastanza superficiali. È spesso utilizzato in cucina per insaporire e rendere più digeribili le carni, ma è anche benefico per le vie respiratorie: è un ottimo antisettico ed espettorante in caso di tosse e raffreddore, usato spesso per fare i suffumigi.

L'idea di avere del buon prezzemolo sempre fresco e profumato sulle nostre tavole è allettante: i nostri piatti saranno gustosissimi. Basterà trapiantare una piantina in un vaso profondo almeno 30 centimetri in un punto semi-ombreggiato e ricordarsi di innaffiarlo frequentemente. Il prezzemolo è un ottimo digestivo e depurativo, stimola l'appetito.

È il profumo delicato di limone che caratterizza le foglie fresche di melissa. Utilizzata per tisane rilassanti sulla muscolatura intestinale, è, infatti, la prima scelta per chi soffre di colon irritabile.

Il fiore della passiflora, detto anche "fiore della passione", è bellissimo e particolare, cresce su una pianta rampicante solitamente apprezzata come ornamentale, ma se ne dimenticano le proprietà
erboristiche: si raccolgono e poi si lasciano seccare steli, fiori, foglie e frutto per ricavarne tisane rilassanti contro ansia, agitazione ed insonnia.

Le foglie di menta sono di un bel verde brillante dal profumo fresco e piacevole, spesso se ne vedono sui banconi dei bar, perché diventano la materia prima per bevande rinfrescanti, ma, allo stesso tempo, digestive e tonificanti e sono facilissime da coltivare.

Infine il peperoncino, i cui frutti durante lo sviluppo regalano una serie di colori sorprendenti che vanno dal violaceo al verde, giallo, arancio fino ad accendersi in un rosso brillante. È una pianta originaria del Messico, ma cresce anche qui in Italia. Si comprano facilmente i semi che andranno piantati in primavera, messi in un punto ben soleggiato ed innaffiati frequentemente. Ottimo condimento per pasta e mille altri piatti, è ricco di vitamina C ed è un ottimo battericida, pertanto un ottimo alleato nella stagione fredda contro raffreddori ed influenza oltre ad aiutare la digestione.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...