mercoledì 4 giugno 2014

Conosciamo meglio la Medicina Tradizionale Cinese o MTC!

L'attuale sviluppo in Occidente della Medicina Tradizionale Cinese (MTC), di cui l’agopuntura è parte importante, sembra andare di pari passo con una maggiore attenzione da parte della nostra popolazione al proprio stato di salute, avvalorata da una cultura della prevenzione, a cui segue la ricerca di un medico con una formazione culturale più olistica.

Dopo l’agopuntura, vera testa di ponte della medicina cinese, sono state introdotte gradualmente in questi anni le altre branche della Medicina Tradizionale Cinese (MTC) quali: massaggio (tuina), moxibustione, coppettazione, ginnastiche mediche (Tai Qi Quan, Qi Gong), dietetica e fito-farmacologia cinese. 

L’uomo è considerato una centrale energetica in cui gli apporti esterni forniti da una corretta alimentazione e respirazione vengono assimilati e trasformati dagli organi e dai visceri, quindi, trasportati e distribuiti in tutto l’organismo dai vasi sanguigni e dai meridiani, sorta di network formata da 12 Meridiani Principali e Secondari e 8 Meridiani Meravigliosi. 

L’equilibrio del Qi o Energia può, dunque, essere mantenuto con una corretta alimentazione e respirazione, fattori essenziali per ridurre al minimo la dispersione del Qi originario o ancestrale dato dai genitori nel momento del concepimento. Quanto maggiore è questo Qi originario e quanto minore ne è la sua dispersione, tanto migliore sarà lo stato di equilibrio psico-fisico e, quindi, lo stato di salute. 

Sui Meridiani sono stati individuati numerosi punti o aree con caratteristiche neurofisiologiche specifiche, che possono essere stimolate dal terapeuta con diverse modalità. L’eziopatogenesi o causa di malattia permette di comprendere i fattori che agiscono, attraverso meccanismi complessi, alterando la circolazione dell’Energia e del Sangue, dando degli squilibri che provocano la malattia. 

La semeiologia o studio dei segni e la diagnostica si avvalgono dello studio particolareggiato della lingua (glossoscopia) e della palpazione dei polsi radiali (sfigmologia), che permettono di comprendere le caratteristiche “ambientali” ed energetiche dell’organismo che predispongono a determinati squilibri e, quindi, alle malattie.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...