mercoledì 7 maggio 2014

Rimedi contro le zanzare: Quali sono i più efficaci?

Spirale o zampirone. A base di d-Alletrina, che rilascia per combustione. Spesso profumata alla citronella, ha una buona efficacia.

Lanterna. La lanterna ha una buona efficacia. Con la piastrina riscaldata dal fuoco della candela rilascia il principio attivo, la d-Alletrina. L’ambiente attorno ne risulta bonificato.

Candela. Punta sulla citronella o meglio sull’olio di citronella, un’essenza naturale che dovrebbe creare una cortina fumogena contro insetti e zanzare. Funziona poco, se c’è un po’ di vento ancora meno.

Bracciale. Si può mettere al polso o alla caviglia e contiene il geraniolo, un olio essenziale che protegge poco e per breve tempo (al massimo 30 minuti) e limitatamente alla zona in cui lo si indossa. È a forte rischio allergie.

Cerotti. Sulla pelle, sui vestiti o vicino al letto... i cerotti hanno principi attivi “naturali” (citronella, geranio...), ma non tengono lontane le zanzare come promettono.

Ultrasuoni. I dispositivi a ultrasuoni, non funzionano. Le zanzare sono prive di udito, quindi non li percepiscono, altro che disturbo. Non solo: potrebbero dare fastidio al nostro di udito, invece.

Il principio attivo repellente più efficace è il Deet, che nel caso di alcuni prodotti presi ad esempio  ha una concentrazione del 33,5% nell'Off Active e del 25% nell'Autan Active. In queste percentuali, la protezione è alta e si tengono lontane le zanzare fino a 8 ore. Il Deet è una sostanza non adatta alle pelli più sensibili ed è sconsigliata sui bambini al di sotto dei 12 anni.

Per i bambini meglio le barriere meccaniche (zanzariere) o formulazioni apposite per bambini con più di 2 anni, controllando in etichetta la concentrazione di Deet, che deve essere inferiore al 10%. Per gli adulti con la pelle sensibile meglio concentrazioni al 15%.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...