venerdì 9 maggio 2014

Pneumatici: Occhio alle multe, montiamo quelli giusti!

C’è tempo fino al 15 maggio per sostituire le gomme invernali “declassate” e non rischiare una multa salata da 419 a 1.682 euro, il ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo. A partire dal 16 maggio e sino al 14 ottobre, lo ricorda in una nota Assogomma, non è consentita la circolazione con pneumatici M+S (i cosiddetti pneumatici invernali o gomme da neve) con codici di velocità inferiori a quelli riportati nella carta di circolazione.

È vietato montare un indice di velocità inferiore a quello dei pneumatici montati in origine sul veicolo o a quello raccomandato dal costruttore. Tuttavia è possibile montare un indice di velocità superiore. Con le gomme invernali invece c’è un’eccezione: è ammesso montare un indice di velocità inferiore (di una lettera) ai pneumatici estivi.

Per esempio, se il veicolo ha pneumatici estivi con indice W, si potranno montare pneumatici invernali con indice V, ma non con indice H. Quindi occhio alla carta di circolazione e attenzione all’indice di velocità riportato, altrimenti si rischia di incappare in sanzioni.

E proprio per ridurre i disagi agli automobilisti, il ministero dei Trasporti quest’anno ha concesso un mese in più per il pit stop di stagione. L’obbligo di montare gli invernali (o di avere le catene a bordo) è infatti scaduto il 15 aprile scorso, e chi ha delle gomme “declassate” ha tempo un mese per potersi mettere in regola.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...