giovedì 29 maggio 2014

Le vitamine: ecco le proprietà e le differenze di azione!

Parlando di vitamine è importante precisare che esse sono uno dei principi nutritivi forniti dagli alimenti, così come l’acqua, le proteine, i grassi, gli zuccheri e i carboidrati e perciò sono indispensabili, in determinate quantità, per mantenere un soddisfacente stato nutrizionale.

Le vitamine sono chiamate così perché il loro scopritore, Casimir Funk, nel 1911 ritenne che avessero le stesse caratteristiche della tiamina (vitamina B1) che si presentava come un composto indispensabile alla vita umana e che comprendeva un gruppo amminico.

Le vitamine presentano alcune caratteristiche, ad esempio: 
- Non forniscono valore energetico
- Hanno una composizione molecolare abbastanza semplice
- Agiscono in dosi minime e il fabbisogno giornaliero dell’uomo va da dosi inferiori ad 1 mg a dosi massime di 100 mg
- Sono sostanze essenziali, indispensabili perciò nell’alimentazione umana. Sull’essenzialità delle vitamine si sono fatte tante discussioni perché alcune possono essere sintetizzate dalla flora intestinale (gruppo B e vitamina K) o provenire dall’irradiazione solare della pelle (vitamina D).
- Hanno specificità di azione.

Le vitamine si suddividono in due gruppi secondo la loro solubilità: 
Vitamine idrosolubili (presenti in composti ricchi di acqua) sono tutte quelle del gruppo B e la vitamina C.
Vitamine liposolubili (presenti in composti ricchi di grassi o di lipidi) sono la A-D-E-K.

Le vitamine esercitano le seguenti funzioni, con i benefici conseguenti:
- Agiscono come fattori di crescita (A, D, gruppo B, C)
- Rafforzano le strutture nervose (B1, B2, B12, PP, C)
- Aumentano la resistenza alle infezioni ( A, B6, B12, C)
- Prevengono e curano le anemie (E, acido folico, B6, B12, C)
- Salvaguardano le cellule dalle lesioni dei radicali liberi (E,C)
- Rivestono un ruolo nella prevenzione dei tumori (A,E,C)
- Proteggono pelle e mucose (A, B2, B6, acido folico, PP)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...