mercoledì 30 aprile 2014

Gli integratori di magnesio - potassio non sempre sono necessari!

Gli integratori a base di potassio e magnesio sono proposti per reintegrare l'eccessiva perdita di questi minerali dovuta alla sudorazione. Ma questi prodotti, tranne casi particolari, non sono necessari: la dose giornaliera raccomandata di magnesio e potassio può essere facilmente raggiunta con la sola alimentazione. 

Contengono molto magnesio, per esempio, i vegetali verdi, come gli spinaci, i carciofi e la bieta (o bietola); i cereali, in special modo quelli integrali; le banane e soprattutto la frutta secca, come mandorle e anacardi. Con una porzione di pane integrale, una di spinaci (cotti con pochissima acqua, altrimenti i sali si perdono) e una di formaggio grana si raggiungono le quantità massime giornaliere proposte dagli integratori.

Ancora più semplice è reintegrare il potassio, presente negli alimenti freschi, come frutta, verdura e carne. Abbonda soprattutto nei fagioli, piselli secchi, asparagi, patate, banane, albicocche, cavoli e spinaci. Vista l’elevata diffusione tra le fonti alimentari, un deficit si verifica molto raramente e solo in condizioni particolari. L'inutilità di integrarlo con prodotti ad hoc è ancora più evidente se pensiamo che il potassio fornito con gli integratori varia da 200 ai 600 mg per dose giornaliera, quantitativi che corrispondono ad appena il 5-15% dell’apporto giornaliero raccomandato, come un kiwi o una banana.

Quando l'afa si fa sentire basta bere molto, almeno due litri di acqua al giorno, e consumare almeno cinque porzioni tra frutta e verdura.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...