venerdì 21 marzo 2014

Stop alle multe sulle strisce blu per sosta prolungata!

Si parcheggia sulle strisce blu, si paga il parchimetro per il tempo stabilito, ma si fa tardi. Così può capitare di trovare sul cruscotto una multa. Già dal 2010 quella sanzione, però, non andrebbe pagata. 

Secondo il Codacons, che ha lanciato l’allarme, diversi Comuni continuano invece a fare finta di nulla, anche se la legge è molto chiara in proposito. “Quando paghiamo per la sosta sulle strisce blu, ed esponiamo regolarmente sul cruscotto il gratta e sosta o il biglietto emesso dal parcometro, non possiamo essere multati per divieto di sosta ai sensi dell'art. 7 del codice della strada se arriviamo in ritardo e facciamo scadere il tempo indicato", si legge in una nota dell’associazione.

La cosa è stata chiarita proprio nel 2012 dal ministero dei Trasporti, che ha pubblicato in proposito un documento. “Secondo la nota può essere chiesta solo la differenza tra i due importi e non i 25 euro attualmente comminati come sanzione amministrativa”, prosegue l’associazione. Che avverte tutti coloro che, negli ultimi 60 giorni, hanno ricevuto una multa di questo tipo: vanno annullate d’ufficio dalle amministrazioni, o contestate. L’associazione ha invitato i cittadini a mandare una segnalazione a info@codacons.it o alle sedi locali.

Sulla questione interviene anche Adiconsum: “Abbiamo inviato una lettera al ministero dei Trasporti affinché accolga la nostra proposta di estendere a tutto il territorio nazionale una buona prassi già in vigore presso alcuni Comuni virtuosi”, ha detto il segretario generale Pietro Giordano: “Nessuna multa se la sosta si prolunga oltre l’orario consentito, ma la possibilità di provvedere, sia pur in tempi brevi, a sanare la sola differenza tra il ticket pagato e l’importo che si sarebbe effettivamente dovuto versare per la sosta prolungata”.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...