venerdì 10 gennaio 2014

Prendiamoci cura della salute dei nostri reni. Beviamo acqua!

Calcoli renali ed infezioni urinarie sono più frequenti in chi beve poco. Nell’urina ci sono alcuni sali (calcio-fosfato, ossalato, acido urico) molto concentrati; se non c’è abbastanza acqua, precipitano e formano calcoli.
Per sapere se si beve abbastanza, si può misurare la quantità di urine emessa in un giorno (almeno 1,2 litri) o guardare il colore delle urine: è “normale” se giallo-chiaro, molto chiaro; se è giallo-deciso o giallo-carico, cioè troppo concentrato, c’è rischio di calcoli. In questo caso è sufficiente bere 2 bicchieri d’acqua appena usciti dal bagno.

Gli anziani hanno il “Centro della Sete”(è nel cervello) che funziona poco e non hanno sete; bisogna stimolarli a bere, specie d’estate, perché la scarsità di acqua causa malfunzionamento dei reni.

Esami per individuare le malattie renali:

Esame delle urine. È un esame che cerca se nelle urine ci sono sostanze o cellule che non dovrebbero esserci.

Clearance della creatinina. Clearance è una parola inglese (pronuncia “clirens”) che significa depurazione. Consiste nella raccolta delle urine di un giorno. Il paziente si alza alle 7 ed urina nel water; da quel momento raccoglie tutte le urine in un solo recipiente fino alle 7 di mattina del giorno dopo. Ne misura, con precisione, la quantità (se non ha un recipiente graduato, può usare la bilancia della cucina e considerare 1 kilogrammo uguale a 1 litro) e ne mette un campione in una provetta; sull’etichetta scrive il nome, la quantità d’urina e “Clearance della creatinina”. Porta il campione al laboratorio, dove gli sarà fatto un prelievo di sangue.

Albuminuria delle 24 ore. Questo esame è prescritto ai diabetici, ai pazienti con pressione arteriosa elevata, agli obesi ed a chi ha un alto rischio di malattie cardiovascolari (ipertesi, colesterolo elevato, fumo, ecc.). La raccolta delle urine è simile a quello per la Clearance; si può eseguire nello stesso giorno della Clearance, ma si metteranno i campioni in 2 provette.

Ecografia renale. In base ai sintomi ed ai risultati degli esami, il medico curante può richiedere questo esame che mostra dimensioni e caratteristiche dei reni.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...