domenica 28 luglio 2013

La Passiflora Incarnata: proprietà terapeutiche!

I principi attivi della Passiflora incarnata, responsabili della sua azione, comprendono, tra l’altro i flavonoidi (apigenina, luteolina, quercetolo, ecc.), gli eterosidi (viexina, isovitexina, orientina, isorientina, ecc.), le cumarine (maltolo ed etilmaltolo), gli alcaloidi in piccole quantità (armina, armalina, armano e armalolo).

L’azione combinata di queste sostanze agisce sulle turbe del sonno e sulle insonnie, dovute a stress ed a stati depressivi. Esplica, quindi, attività neurosedativa ed equilibrante a livello centrale perchè controlla i movimenti ed il centro del sonno. Provoca, infatti, un sonno simile a quello fisiologico ed il risveglio è senza stordimento.

Si utilizza anche nelle palpitazioni, nei disturbi della menopausa e nelle forme spastiche gastrointestinali. Ha, perciò, attività sedativa e spasmolitica molto simile a quella della papaverina senza esercitare un effetto depressivo.

Non sono note controindicazioni o effetti collaterali nell’utilizzo di estratti di passiflora se non quelli prudenziali da adottare in gravidanza e allattamento.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...