martedì 23 luglio 2013

Depilazione con la luce pulsata: Come funziona? È efficace?

La luce pulsata (detta anche IPL, Intense Pulse Light) è una tecnica di depilazione semi-definitiva. Per vedere i risultati i tempi sono piuttosto lunghi: circa 6 mesi, con sessioni di trattamento via via meno regolari.

Il processo alla base della luce pulsata si chiama fototermolisi e ha come obiettivo primario la melanina, cioè il pigmento dei peli che si concentra nel bulbo: i flash colpiscono i cumuli di melanina, l’energia luminosa si trasforma in calore alterando il bulbo. L’obiettivo, in pratica, è distruggere progressivamente il pelo alla radice per ridurre la peluria in maniera significativa. La presenza di melanina è indipendente dalla lunghezza del pelo, per questo motivo la luce pulsata raggiunge il suo obiettivo a qualunque fase di crescita.

Il successo del trattamento dipende dal tipo di pelle e dal fototipo. I risultati sono scarsi o nulli quando la pelle è scura e sui peli molto chiari. Nel primo caso la luce sarà assorbita dalla melanina cutanea (col rischio di bruciature), nel secondo, invece, in assenza di melanina non avrà alcun bersaglio da colpire. Il consiglio, prima di cominciare un trattamento, è di fare sempre una valutazione della pelle con il consulto di un esperto. 

La luce pulsata è sconsigliata durante la gravidanza o l’allattamento, oppure in caso di lesioni, di malattie della pelle o di trattamenti farmacologici importanti.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...