mercoledì 27 marzo 2013

In salute con la Crioterapia Sistemica!

La Crioterapia funziona come una sauna “al contrario”: si entra in costume da bagno, ma, al posto del vapore caldo, si è immersi in una nebbia fredda. Prima di ogni trattamento si viene sottoposti ad una visita medica completa, per affrontare il ciclo terapeutico in massima sicurezza. Superata la visita, il secondo passo è la vestizione (o meglio “svestizione”): costume da bagno, zoccoli in legno, calzini di lana lunghi sino al ginocchio, guanti di lana, cuffia di lana o fascia di protezione per le orecchie, mascherina.

L’effetto delle sedute di Crioterapia consiste in una marcata attività antidolorifica e antinfiammatoria, che aumenta l’efficacia della seduta di riabilitazione e permette di ridurre o di evitare l’uso di farmaci. In particolare, grazie all’effetto terapeutico della Crioterapia, si stanno ottenendo risultati molto positivi nel trattamento di pazienti affetti da artrite psoriasica e morbo di Parkinson. Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che questa metodica consente di rallentare il processo di invecchiamento, perché il freddo permette di limitare i processi di ossidazione. L’effetto antiossidante è utile anche per la prevenzione e la cura dell’osteoporosi e dei disturbi correlati. Inoltre la fatica fisica e mentale è diminuita e il cervello viene stimolato, con una conseguente maggiore capacità di concentrazione, un miglioramento dell’umore e, soprattutto, una piacevole sensazione di euforia e di benessere.

La Crioterapia Sistemica - fornita di certificazione, in qualità di dispositivo terapeutico medicale - è indicata in caso di:
• Osteoporosi ed osteopenia
• Malattie degenerativo-infiammatorie dell’apparato muscolo-scheletrico (artrosi, discopatie, ernie discali, patologie della spalla, lombalgia)
• Fibromialgia e mialgie in genere (dolori muscolari)
• Tendinopatie, tendiniti, borsiti
• Postumi dolorosi di traumi acuti e da sovraccarico ad articolazioni, tendini e muscoli
• Patologie autoimmuni
• Psoriasi ed artrite psoriasica
• Collagenopatie
• Stati di spasticità muscolare (potenziamento del recupero funzionale in caso di sclerosi multipla, morbo di Parkinson e Parkinsonismo, ictus cerebrale)
• Cellulite
• Dermatite atopica
• Stati ansioso - depressivi


La Crioterapia è utile anche per potenziare le capacità agonistiche e di recupero dopo sforzi fisici estremi e per rallentare i processi di invecchiamento.

Gli effetti clinici della Crioterapia comprendono:
• effetto antalgico sistemico a livello muscolo-scheletrico;
• effetto anti-edemigeno;
• effetto miorilassante (riduzione del tono muscolare e quindi della spasticità);
• incremento della forza muscolare (e quindi della capacità agonistica nell’atleta);
• potenziamento dell’immunità umorale e cellulo-mediata;
• incremento del tono dell’umore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...