venerdì 1 febbraio 2013

Il paracetamolo: facciamo attenzione!

Dagli Stati Uniti arriva un'allerta sul più comune degli antifebbrili: il paracetamolo. 

L'ente federale di controllo sui medicinali (Fda) ha dedicato l'ultimo numero del bollettino periodico dei consumatori alla diffusissima molecola, presente in moltissimi farmaci da banco.

L'avvertimento è di stare molto attenti a non superare le dosi consigliate del farmaco, e, soprattutto, nella fretta di abbattere i sintomi influenzali, di non utilizzare contemporaneamente più medicinali che contengono lo stesso principio attivo, il paracetamolo, usato molto anche come antidolorifico. 

Molti non sanno infatti che il paracetamolo, considerato tra i medicinali più innocui, e somministrato persino ai neonati e alle donne in gravidanza, può creare seri problemi al fegato se assunto in dosi massicce. 

Il dato non è nuovo e anche in Italia le intossicazioni da paracetamolo sono molto frequenti. I dati del Centro antiveleni del Policlinico Umberto I di Roma (periodo 2010-2011), dicono che il 5% degli avvelenamenti da farmaco è causato proprio da questa molecola, e la percentuale sale al 5,8% se si considera solo l'età pediatrica.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...