lunedì 21 gennaio 2013

Voucher baby sitter: nuovo decreto! (Come beneficiarne)

I soldi stanziati saranno 60 milioni in tre anni, e le risorse verranno coperte con il Fondo per l'occupazione femminile e dei giovani. Con questo decreto sono stati messi a punto i dettagli del voucher baby sitter, che per diventare operativo attende solo il via libera della Corte dei Conti.

Il benefit, per le mamme che tornano al lavoro dopo la maternità con un bimbo di età inferiore a un anno rimarrà operativo dal 2013 al 2015. Nel testo del decreto sono stati precisati i criteri per accedere al bonus. 

Le mamme potranno richiedere il voucher negli 11 mesi successivi al congedo di maternità obbligatorio, al posto del congedo parentale (quello retribuito al 30%). Per ogni assegno ricevuto si perderà il diritto ad un mese di astensione facoltativa. La cifra di cui beneficiare sarà pari a 300 euro netti al mese, da destinare alla baby sitter o all'asilo nido. 

Nel primo caso sarà l'Inps a stanziare i soldi entro 15 giorni dalla data dell'accettazione della domanda. Se la scelta cadrà sul nido, invece, sarà lo stesso ente di previdenza a versare il denaro alla struttura ogni mese.

Per accedere al beneficio bisognerà inoltrare la richiesta all'Inps per via telematica (ma modalità e date non sono ancora note). Il bonus verrà concesso in base ad una graduatoria nazionale che terrà conto dell'Isee, dell'arrivo della domanda, fino all'esaurimento dei fondi.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...