lunedì 17 dicembre 2012

Differenze tra malattie da raffreddamento

RAFFREDDORE. Il freddo può determinare una riduzione delle difese immunitarie e facilitare l’aggressione da parte di rinovirus. I rinovirus conosciuti sono più di 100 ed agiscono soprattutto nella stagione fredda.

RINITE. Infiammazione della mucosa del naso che porta a vasodilatazione a livello delle arteriole terminali e alla contrazione delle vene. I capillari della mucosa nasale divengono pertanto permeabili e congestionati.

RINORREA: ovvero naso che cola. All’inizio il muco è fluido e trasparente, per poi divenire più consistente ed ostruire maggiormente le condotte nasali. Non è detto,specie negli adulti, che quando il muco sia di colore più intenso vi sia una infezione batterica in atto.

CONGESTIONE: ovvero naso chiuso. Ciò avviene non solo per la presenza del muco ma soprattutto per la dilatazione dei vasi sanguigni conseguente all’infiammazione.

STARNUTI. Avvengono perché la mucosa nasale è irritata a seguito dell’infezione virale. Rappresentano, al pari della tosse, l’arma di difesa con cui vengono eliminate verso l’esterno le particelle indesiderate.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...