domenica 25 novembre 2012

La melagrana, che frutto straordinario!

Dal punto di vista nutrizionale, i semi di questo meraviglioso frutto, hanno una grande ricchezza di vitamina A e B e contengono tannino, che ha proprietà astringenti.

La virtù più interessante, però, è forse da ricercare nel contenuto in polifenoli, che oltre all’azione anticolesterolo contrastano l’azione dannosa dei radicali liberi. La presenza di sali minerali (potassio e fosforo, soprattutto) e di acidi organici arricchisce ulteriormente l’interesse nutrizionale di questo frutto.

Questo frutto è ottimo anche come ingrediente di un’insalata o semplicemente come frutto a fine pasto, oppure come spremuta fatta con uno spremiagrumi casalingo. In questo modo si può approfittare tanto dell’azione gastroprotettiva sia di quella antiossidante della melagrana.

Infatti, dai risultati del test Orac (la tecnica che consente la misurazione dell’azione antiossidante) i semi di melagrana superano molti altri frutti nel valore antiossidante. In particolare il melograno fa misurare 6.000 unità Orac, contro le 2.400 dei mirtilli, le 2.000 delle more, le 1.500 delle fragole e le 750 delle arance!

TABELLA NUTRIZIONALE
(PER 100 GRAMMI DI PRODOTTO) 
Calorie 63 kcal
Proteine 0,5 g
Lipidi 0,2 g
Carboidrati 15,9 g
Fibra totale 2,2 g
Sodio 7 mg
Potassio 290 mg
Fosforo 10 mg
Vitamina B1 0,09 mg
Vitamina B2 0,09 mg
Vitamina A (ret. eq.) 15 mcg
Vitamina C 8 mg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...