giovedì 25 ottobre 2012

Stufette elettriche testate (ecco i risultati con le migliori e le peggiori)


Per riscaldare il bagno la mattina o per trovare una temperatura confortevole in camera da letto: con l’avvicinarsi dell’inverno avere in casa un apparecchio supplementare al riscaldamento domestico è un’esigenza di molti. 

Consumer Reports, la rivista dei consumatori statunitense, ha testato 20 modelli di stufe elettriche, tanto tra i termoventilatori (quelli che siamo abituati a chiamare caldo-bagno) che tra gli apparecchi a olio o a liquido. E ne ha “raccomandate” 8. 

Ognuna di quelle consigliate ha ottenuto “molto buono” quanto a controllo della temperatura, sicurezza, rumore e facilità d’uso. Inoltre tutte hanno un sensore che le spegne in caso di surriscaldamento. 

A ottenere il miglior risultato è la stufa Dyson (AM04) che ottiene addirittura un “ottimo” quanto a sicurezza. Inoltre è dotata di ventilatore, interruttore antisurriscaldamento e telecomando.

Giudizio sufficiente per il termoventilatore Whirlpool (Whtr 360k) che però non è riuscito a riscaldare una stanza in 15 minuti mentre brilla per sicurezza e silenziosità.

Passando ai modelli più potenti anche la DeLonghi ha deluso i tecnici statunitensi quanto a velocità di riscaldamento. 

Infine i consumatori americani sconsigliano vivamente il modello della Optimus giudicandolo pericoloso: durante le prove è risultato che il sensore per il surriscaldamento non si spegne in tempo per evitare che il materiale infiammabile si accenda.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...