giovedì 25 ottobre 2012

Ritiro di alcune fiale del vaccino antinfluenzale Inflexal V

Si chiama Inflexal V, ed è stato prodotto dalla casa farmaceutica Crucell il vaccino antinfluenzale ritirato dal mercato alla vigilia della campagna di vaccinazione per il 2012-2013. 

L’immunizzante dell’azienda svizzera copre quasi il 20% delle forniture italiane con 2 milioni e 300mila dosi, e il ministero della Salute italiano e l’Agenzia del farmaco stanno lavorando per recuperare all’estero le fiale mancanti. 

Il titolare del dicastero, Renato Balduzzi, ha assicurato che la campagna antinfluenzale di quest’anno non subirà ritardi: 9 milioni di dosi fornite dalle altre aziende produttrici (Johnson & Johnson, Novartis, Sanofi, GlaxoSmithKline) sono in grado di soddisfare la richiesta per alcune settimane, il tempo necessario per ricevere anche le fiale mancanti.

A causare il ritiro del vaccino della Crucell sarebbe stato il fallimento dei test di sterilità sui prodotti condotti all’interno dell’azienda. Sarebbero stati rilevati dei batteri, come ha detto l’epidemiologo Gianni Rezza dell’Istituto superiore di sanità.

Il problema non riguarda quindi la formulazione dei vaccini di quest’anno, ma ha a che fare con un difetto di produzione della casa farmaceutica Crucell. I batteri sarebbero stati rilevati in due lotti di prodotto, ma la procedura prevede il ritiro di tutta la produzione per precauzione.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...