sabato 1 settembre 2012

Il crack della WindJet (ecco la storia completa della compagnia aerea fino ad oggi)


Antonio Pulvirenti e Finaria, l’holding che controlla, fondano WindJet, nel 2003. L’imprenditore catanese, inizia la sua avventura nell’aerotrasporto dopo i successi con discount, grande distribuzione, trasporti e aziende agricole.

Per Pulvirenti è una vera e propria ascesa: nel 2004 rileva il Calcio Catania, nel 2006 gestisce anche un’industria chimica a Gela e per Capital è “imprenditore dell’anno”. I problemi all’interno della WindJet, però, sono già iniziati.

I bilanci sono spesso in passivo e i debiti si accumulano. Nonostante tutto, nel 2008, la WindJet è la prima low cost italiana con 2milioni e 900mila passeggeri trasportati.

Nel gennaio del 2012 Alitalia dichiara di volersi fondere con WindJet e Blue Panorama e il 13 aprile viene firmato un contratto di acquisizione tra la WindJet e la compagnia di bandiera.

Il 26 aprile la WindJet dispone la procedura di mobilità per i 504 dipendenti per gravi perdite economiche. A fine luglio l’Antitrust mette dei paletti all’accordo tra le due società. Alitalia, infatti, dovrebbe cedere alcune licenze di volo.

Nell’agosto l’accordo sembra saltare definitivamente e, l’11 agosto 2012, la WindJet decide di sospendere le operazione di volo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...