domenica 12 agosto 2012

Combattere la varicella: l'Aciclovir è inutile, anzi...


La varicella è una malattia infettiva molto contagiosa provocata dal virus Varicella zoster, della famiglia degli Herpes virus. In genere colpisce i bambini tra i 5 e i 10 anni, ma possono contrarla anche gli adulti ed i bambini più piccoli.

Si tratta di una delle malattie infettive più contagiose, soprattutto nei primi stadi dell’eruzione. Generalmente si curano solo i sintomi (con farmaci contro febbre e prurito), ma non è raro oggi che i pediatri consiglino un antivirale (Aciclovir), sia per prevenire complicazioni e abbreviare la durata, sia come prevenzione se c’è un familiare malato (magari un fratello maggiore).

Si tratta però di una prassi su cui ci sono opinioni discordanti. Gli studi scientifici non supportano questa scelta. Secondo gli studi, infatti, l’Aciclovir assunto durante la malattia non riduce le complicanze né i giorni di scuola persi.

Quanto alla prevenzione, cioè nel bambino sano, è sconsigliato, sia perché manca un protocollo preciso sulla sua somministrazione, sia perché può favorire una diminuzione della risposta del sistema immunitario al virus.

Esiste inoltre il rischio di posticipare la malattia in età adulta, periodo in cui le conseguenze possono essere più fastidiose e gravi.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...