giovedì 26 luglio 2012

Mozzarelle blu: nuovi casi scoppiati


Dopo l’arresto di Giuseppe Mandara, il re della bufala, per associazione mafiosa e frode alimentare, è scoppiato anche un nuovo caso di mozzarella blu.

A denunciarlo è stato un consumatore di Grugliasco in provincia di Torino dopo aver acquistato il latticino in un discount. Il formaggio, di produzione tedesca, è stato sequestrato su disposizione del pm Raffaele Guariniello e inviato all’Istituto zooprofilattico piemontese per essere analizzato.

Il consumatore ha raccontato di avere mangiato una delle due mozzarelle della confezione, con scadenza ad agosto, subito dopo l’acquisto e di aver lasciato l’altra in frigo.

Dopo un paio di giorni la sgradita sorpresa: il latticino e l’acqua erano diventati completamente blu.

Guariniello aveva aperto un fascicolo sui casi di mozzarelle blu a partire dal 2010 e indagato una dozzina di dirigenti di aziende produttrici per la violazione della legge sugli alimenti.

Il fenomeno delle mozzarelle sarebbe riconducible alla presenza del batterio pseudomonas fluorescens che, secondo la procura, sarebbe dovuta all’uso di acqua di pozzo durante le fasi di lavorazione.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...