giovedì 26 luglio 2012

Bambini e documenti da portare in viaggio: le novità


La norma è entrata in vigore lo scorso 26 giugno ma in pochi lo sanno: i minori possono viaggiare all’estero solo se muniti di un documento individuale, ovvero carta d’identità valida per l’espatrio (se all’interno dei paesi UE) o passaporto.

Non basta più, infatti che il nome del bambino sia riportato sul documento del genitore. Molti hanno preso la notizia sottogamba e si sono ritrovati a terra con le valigie in mano. Oppure a prendere d’assalto gli sportelli appositi che si trovano in aeroporto.

Certo è che il ministero degli Esteri non sembra aver dato troppo risalto alla novità, entrata in vigore, per giunta, proprio a ridosso delle vacanze: appena tre righe nel sito “Viaggiare sicuri”.

Per questo il Codacons invita i consumatori danneggiati a chiedere un risarcimento danni al Viminale.

Da ricordare che per richiedere il passaporto per figli minori serve l’assenso di entrambi i genitori. Se uno dei due non può presentarsi serve una dichiarazione scritta di assenso all’espatrio. Fondamentale, infine, la presenza del minore per legalizzare la foto.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...