giovedì 28 giugno 2012

Sintomi della chemioterapia: alleviali con il ginseng


Le proprietà energizzanti del ginseng trovano conferme scientifiche, proprio nella peggiore delle condizioni umane: la “fatigue” che affligge duramente e a lungo le persone sottoposte alle cure anticancro chemioterapiche.

Umberto Tirelli, direttore di Oncologia medica all’Istituto tumori di Aviano, riferisce che “in uno studio randomizzato con 290 pazienti condotto nel 2010 alla Mayo Clinic più della metà dei pazienti che avevano assunto 1.000-2.000 mg di ginseng al giorno riportavano meno fatica e più energia dopo 8 settimane di trattamento comparati con coloro che ricevevano solo un placebo”.

Un altro studio su pazienti oncologici trattati con il ginseng e appena presentato all’American Society of Medical Oncology dagli stessi ricercatori della Mayo Clinic ha confermato il risultato. Sul ginseng sono in corso nuovi studi sulla sua utilità nella cura della sindrome da fatica cronica. Ora si deve cominciare a vagliare anche la sua sicurezza d’uso nel medio e lungo termine.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...