venerdì 22 giugno 2012

Insalate pronte già lavate: sono sicure?


Per chi è sempre di corsa, è il segreto che consente di non rinunciare a mettere in tavola una bella insalata: si apre il sacchetto e il gioco è fatto.

Uno studio tedesco ha recentemente analizzato 59 campioni di germogli prelavati. È risultato che nel giro di pochi giorni la carica batterica cresce, fino a diventare potenzialmente pericolosa, anche prima della data di scadenza.

Si rischiano disturbi anche seri, come listeriosi ed epatite A. Il rischio riguarda diversi tipi di verdure crude prelavate: dai germogli di soia o alfalfa alle insalate miste alle carote o cavoli crudi.

Le conclusioni dello studio, però, sono meno pessimistiche di quanto si può pensare. L’incidenza di problemi di salute legati al consumo di insalate prelavate è relativamente bassa, se confrontata a quelli legati al consumo di prodotti di origine animale, come pollo o maiale.

Due consigli: consumare l’insalata appena acquistata e risciacquarla comunque prima del consumo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...