venerdì 1 giugno 2012

Energia, arriva la black list per gli operatori disonesti!


Dal primo giugno è entrata in vigore la delibera l’Autorità per l’energia che prevede anche la pubblicazione di una black list degli operatori che collezionano il maggior numero di segnalazioni da parte degli utenti sui cosiddetti contratti non richiesti. 

Nell’ultimo anno ha registrato una crescita del 48%. 

Stiamo parlando di quelle pratiche commerciali scorrette attraverso le quali, i venditori delle varie aziende energetiche, fanno sottoscrivere a ignari utenti accordi per servizi mai voluti. Dalle firme false al consenso estorto con pratiche di marketing aggressivo, fino a veri e propri raggiri. 

Le nuove regole approvate dall’Authority, oltre alla black list, prevedono nuovi obblighi di verifica a carico dei venditori. 

Le società dovranno innanzitutto controllare uno per uno i contratti siglati, chiedendo conferma al “nuovo” cliente, contattandolo telefonicamente oppure inviandogli un’apposita lettera. Tutto questo per acquisire la conferma dell’effettiva volontà del cliente di aderire all’offerta, onde evitare casi di contratti non richiesti. 

In sostanza, con questa procedura, saranno le società energetiche a dover provare l’assenso del cliente. Venendo ai numeri, nei primi 11 mesi del 2010 le segnalazioni sono state 1.804, mentre nei primi 11 mesi del 2011 sono salite a 2.684, con un incremento del 48%. 

La maggioranza dei reclami riguarda il mercato elettrico (60%), seguito da quello del dual fuel (21%) e del gas (19%). Va poi considerato che i reclami arrivati all’Autorità sono circa un decimo di quelli che vengono inviati alle aziende.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...