martedì 19 giugno 2012

Dimagrire veramente: come?


Per dimagrire bisogna ridurre le entrate energetiche (mangiare di meno), non esistono scorciatoie.

Tuttavia una dieta non deve essere mortificante a tal punto da far soffrire la fame. Si può perdere peso semplicemente impostando meglio il proprio regime alimentare: vi servirà più tempo, ma in cambio i risultati saranno duraturi. Il primo passo è acquisire una nuova coscienza alimentare, che vi permetta di prendervi cura del vostro corpo non solo dal punto di vista estetico, ma completo.

Se avete seri problemi di sovrappeso o obesità, affidatevi solo a un dietologo professionista: vi aiuterà a porvi obiettivi realistici, legati alle vostre esigenze e abitudini di vita.

In generale, a tavola non devono mai mancare frutta e verdura, ottime fonti di vitamine, sali minerali, acqua e fibre: vi faranno sentire sazi, senza troppe calorie. Nella dieta non vanno esclusi i carboidrati (offrono all’organismo energia a lungo termine), le proteine (utili per tessuti e muscoli) e i lipidi (essenziali per l’assorbimento di alcune vitamine). Nessun alimento va escluso: basta diminuire le dosi.

Al bando le diete famose di chissà quale nutrizionista americano o i sostituti dei pasti (poco nutrienti e molto avvilenti). Non fidatevi delle pastiglie anticiccia vendute in rete: non basta un nome esotico perché un prodotto sia innocuo ed efficace.

Svolgete più attività fisica. Gli studi scientifici hanno dimostrato che uno stile di vita poco attivo rappresenta un fattore di rischio per la cardiopatia coronarica, il diabete e il tumore al colon. Non c’è bisogno di praticare sport a livello agonistico: bastano 20 minuti di attività fisica, 4 o 5 volte alla settimana. Ogni qual volta se ne ha l’occasione si deve preferire il movimento alla pigrizia: fate le scale; spostatevi in bici; scendete alla fermata prima e fate due passi prima di sedervi in ufficio.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...