giovedì 21 giugno 2012

Creme depilatorie: alcuni consigli


Le creme depilatorie sono presenti in commercio in diversi formati (crema, sapone e simili), ma il funzionamento è lo stesso. Contengono tioglicolati, sostanze fortemente basiche che agiscono attaccando la cheratina (la proteina che costituisce uno dei componenti principali dei peli), in modo tale da modificare la struttura del pelo, che da solido passa ad uno stato gelatinoso e si stacca facilmente dalla pelle.

A differenza di quanto avviene con l’epilazione, sistema in cui il pelo viene strappato dalla pelle con il bulbo (con la ceretta a caldo o a freddo), una crema depilatoria dà risultati poco duraturi, più o meno come una rasatura con il rasoio. 

La natura aggressiva di queste sostanze richiede che il loro utilizzo sia il più corretto possibile, seguendo scrupolosamente le istruzioni contenute nella confezione.

Un utilizzo a intervalli di tempo troppo ravvicinati e in parti del corpo delicate può esporre al rischio di irritazioni: da un semplice arrossamento fino a reazioni allergiche importanti. Per prevenire le allergie, è consigliabile applicare la crema su una piccola zona della pelle (ad esempio sull’interno del braccio) e verificare se appaiono reazioni in 48 ore. 

Il contatto con le mucose è assolutamente da evitare. Sono importanti le indicazioni dell'etichetta sulla zona del corpo a cui è destinato l'uso della crema: se la crema è destinata a gambe e braccia non dovrà essere applicata su ascelle, viso o inguine.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...