mercoledì 16 maggio 2012

Clematis, piante e fiori stupendi!


È davvero un peccato che la Clematis non abbia maggiore diffusione da noi. In Gran Bretagna regna sovrana e non c’è giardino senza una delle sue 400 varietà arrampicata su un muro o intrecciata a rose o glicini.

Appartenente alla famiglia delle Ranuncolacee, la Clematis è una delle più antiche specie botaniche, con capacità di adattamento alle condizioni climatiche più diverse. Il suo nome, che deriva dal greco klematis-idos esignifica “viticcio, simile alla vite”, indica la sua caratteristica di avvolgersi al supporto che le viene fornito, per rimanerci ben salda.

Ma la vera caratteristica comune a tutte le varietà è l’abbondanza di fiori, costituiti non da petali bensì da sepali, foglie modificate che, invece di essere verdi e formare il calice, assumono forme e colorazioni svariatissime.

Delle Clematis si dice che vogliono “i piedi all’ombra e la testa al sole”: per avere piante sane e rigogliose bisognerà quindi rispettare la loro esigenza di avere la chioma al sole e alla luce, mentre le radici devono sempre essere fresche e riparate, sia in giardino che in vaso.

Per questo bisognerà pacciamare con attenzione, meglio se con cocci o ghiaia. Si annaffiano con regolarità e in via generale non richiedono potatura: sono rampicanti ideali per ricoprire in poco tempo muri e recinzioni di confine.

Anche in casa i rami recisi fanno bella figura. Messi a galleggiare in ciotole trasparenti colme d’acqua creano un effetto molto elegante.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...